lunedì 26 aprile 2010

E' LENTO O RIGENERANTE ? MOH



Ciao a tutti, come scritto nel penultimo post, ho acquistato il cardiofrequenzimetro, soprattutto per avere più dati dalla mia risposta cardiaca,specialmente nella corsa lenta.
sabato ho corso un teorico lento di 15 km alla media di 5.20 per mantenere le pulsazioni sui limiti imposti dalla soglia del 75-80% della fc ( che per me dovrebbe essere 183 b/m', da formula 220-età ).
Oggi, un altro lento di un'ora abbondante e per mantenere 150 pulsazioni circa, ho dovuto tenere una media di 5.30'/km, condizionato anche dal fatto di aver eseguito ieri delle ripetute e aver corso con una temperatura di circa 27 °C, quindi con qualche pulsazione in più per l'affaticamento.
Ora mi chiedo, è davvero la frequenza che dovrei mantenere nei lenti ? probabilmente la mia fc massima non è 183, ma si avvicina ai 195, infatti in bici 2 anni fa, in salita, ho superato i 200 b/m'. la mia fc a riposo è di 46-50 b/m'
Se così fosse, per me che negli ultimi tre anni,ho corso i lenti sempre tra 4.40 e 4.55, potrebbe voler dire che sono in sovrallenamneto da tre anni ?
e se così fosse, il lento rigenerante esiste ? vorrebbe dire correrlo a 6' / km, ma come si fa ad andare così piano, io non ci riesco !!
certo è che, spesso ho trasformato i miei lenti in progressivi.... errore !!
buonanotte a tutti ( qui piove e grandina !! )

domenica 25 aprile 2010

FURIO CERCA DI CAPIRE, RITORNA, HO SBAGLIATO !!

HO CEDUTO..ECCO IL CARDIO !!



Sono sempre stato un po contrario ad usarlo, forse per paura di essere condizionato troppo dalla fc.
Ho corso sempre i lenti a sensazione, ma spesso finivo per esagerare e trasformarli in progressivi troppo spesso, stancandomi di conseguenza per gli allenamenti clou e crearmi spesso sovrallenamento che mi portavo avanti per molto tempo.
ora no credo che quest'aggeggio infernale mi cambierà radicalmente la vita podistica, però mi servirà a rendermi conto dello sforzo, in base alle situazione e alle giornate, oltre che il tipo di allenamento.
Oggi l'ho collaudato per un lento di 15 km, ho cercato di tenere il 75-80% della fc max, che per me dovrebbe essere, in base al semplice calcolo matematico 220-età(37), di 183 battiti, in realtà credo che la mia sia un po superiore, presumo un 190.
ne è uscita una media di 5.20'/ km con fc media di 151 b /m' su percorso molto ondulato.

giovedì 22 aprile 2010

GARA O ALLENAMENTO ?

Ciao a tutti, discutendo con i miei amici di corsa, spesso il nocciolo della questione cade su questo punto di vista, ovvero, qual è il limite accettabile da mettere in allenamento, e soprattutto, si riesce sempre a rispettarlo ??
Dopo qualche anno di corsa agonistica, con risultati mediocri, la domanda che mi pongo spesso è se devo limitarmi in allenamento , anche se mi sento una belva umana ? se nel periodo di preparazione di una gara, sono veramente fuori forma, vuoi per il momento, vuoi per il carico di lavoro, devo evitare di andare a correrla ? è poi così importante il tempo che farò ? perchè ?
Soprattutto, quanti hanno la capacità di " controllarsi " in allenamento quando si sta bene, arrivando alla gara in piena forma e freschi per dare il meglio ?
Ho letto di alcuni bloggers che hanno fatto il pb in allenamento, scoppiando poi in gara, è sbagliato ? perchè ?
meglio godere giornalmente delle sensazioni di un allenamento, o cercare la sensazione assoluta in gara ?
E' poi così importante segnare il nostro miglior tempo con un chip, con una testimonianza registrata che rimarrà ? al fine che gli altri possano crederci ?
cosa ci spinge, una volta fatta una gara, a correre a casa a scrivere il risultato sul blog ?

Personalmente, posso dire che in allenamento, mi piacerebbe rispettare sempre una " tabella " che poi in realtà, non dovrebbe mai essere rigida, creando sempre un equilibrio , tra velocità e resistenza come sul piatto di una bilancia, per chi come me, aspira a scendere sotto i 38 sui 10 mila, 1.24 sulla mezza e 2.59 in maratona.
per questo, ho chiesto una mano a luciano er califfo, che ne sa più di me e considero preparato ( leccatina di culo ).
Chi ti osserva da fuori, riesce a " capirti " meglio, se ha voglia, passione e conoscenza della materia.
Non sempre in allenamento rispetto i tempi prefissati, diciamo però che cerco di dare sempre il massimo, anzi se qualcosa va storto, non è mai perchè voglio fare di meno, ma perchè non ce la faccio, piuttosto ho il problema opposto, dovrei tirare leggermente il freno quando sto bene, pensando anche a quello che dovrò fare nei giorni successivi.
quando mi sento stanco, tendo a demoralizzarmi un pò e poi affronto l'allenamento in condizioni psico-fisiche difficili, il mio nuovo sistema, è l'allenamento equivalente, ovvero se non ce la faccio a fare 6 x 1000 a 3.50 con rec. 4.30, cerco di finirlo ugualmente al max che riesco, fosse anche 4.15 con rec. 6, basta avere le stesse sensazioni d'impegno !! non sempre ovviamente ne...
Domenica,IN QUELLA GARA LI DAL CENTRO A STUPINIGI, pur avendo fatto un mese di cacca, con lenti a oltre 5 e rip. a oltre 4.15 di media, ho chiuso la tuttadritta a 4'/km netti, un motivo ci sarà no ??
Per quanto mi riguarda, preferisco avere le sensazioni migliori in allenamento, essendo il vero cammino, poi posso anche accettare di soffrire come un cane in gara, però devo fare il tempo e comunicarlo subito a tutti i miei amici interattivi, perchè mi merito un bravo ed è da loro che lo voglio.
Anche le critiche sono spesso costruttive, se motivate ovviamente



nel video, renato zero quand'era maratoneta.....

martedì 20 aprile 2010

A CAUSA DI QUESTO, NIENTE PIU' GARE DELLA TURIN MARATHON !!

Turin Marathon : Ultimo avviso a chi ha corso la Tutta Dritta senza pettorale:
Tutti i partecipanti alla Tutta Dritta che hanno corso la gara senza
pettorale e quindi senza regolare iscrizione hanno un'ultima
possibilità di rimediare e iscriversi ufficialmente alla gara (anche se
è già avvenuta) contattandoci al numero 0114559959 oppure mandando una
mail a gare@turinmarathon.it .Sono in nostro possesso foto dettagliate
e video che dimostrano l'irregolare partecipazione.
Tutti quelli che non pagheranno la quota di iscrizione e verranno riconosciuti saranno perseguibili penalmente.

Vi invitiamo pertanto a contattarci e ad effettuare la regolare iscrizione.

QUESTO IL COMUNICATO DELLO STAFF DELLA TURIN MARATHON, ORGANIZZATRICE DELLA TURIN MARATHON, TURIN HALF MARATHON, TUTTADRITTA E STRATORINO
NON MI VEDRETE PIU'... CIAO

domenica 18 aprile 2010

LA GARA E' GARA !!!



Ciao a tutti, oggi si è corsa la classica TUTTADRITTA, a soli 4 mesi dalla precedente, poichè è stata invertita con la turin marathon che si disputerà a fine novembre.
Personalmente le premesse, come già scritto nei precenti post, erano pessime, le ultime ripetute sui 500, 1000 e 2000, erano state disastrose, e credeteci, con tempi intorno ai 4.25 per le ultime...... praticamente un morto vivente.
Quello che posso dire, è che negli allenamenti, lo sforzo era stato equivalente, e forse maggiore di quando vado a 3.45-50.
Giovedi, anche se già in ritardo, avevo effettuato un massaggio di scarico gambe-schiena che aveva confermate alcune mie sensazioni, ovvero contratture di tibiali anteriori e retti femorali.
Nell'ultimo settimana ho scaricato un po, e nei 40' minuti corsi venerdi invece, forse anche grazie al massaggio, avevo avuto delle discrete sensazioni.
Oggi avevo deciso di impostare la gara come avrebbe fatto STEVE PREFONTAINE,ovvero correre al massimo delle mie odierne possibilità, se fossi scoppiato pazienza, occhio, ho detto al max... non oltre !!
Ebbene, sono partito a 4' e l'ho tenuto per tutta la gara, il tempo finale è stato 39.53 ( da garmin ) e 40.14 da classifica ufficiale, ovvero dallo sparo, io ero idietro di una ventina di metri e come al solito quelli davanti hanno fatto da tappo, un meritato FANTAUCULU per loro !!
Complimenti a Guido che ha fatto il pb della vita :-)) con 39.20 ( anche se i maligni dicono che si sia dopato con alte dosi di gatorade, integratori aptonia mischiati a nimesulide ),costantino di poco più veloce di guido e marco g. a seguito con tempo simile,stopprina con il nuovo pb di 42.26, enfia 42.20, marco v. intorno ai 42 e cristina con 40.50 circa.
COME AL SOLITO, CORRERE QUESTE GARE, E' UN BEL MOMENTO DI INCONTRO CON AMICI, CHE DOPO TI LASCIA SEMPRE UN MINIMO DI MALINCONIA PERCHE' E' GIA' PASSATO, SAPENDO PERO' CHE POTRANNO ESSERCENE MOLTI ALTRI.

OH, PER CHI NON L'AVESSE CAPITO, ME STA AD ALLENA' LUCIANO ER CALIFFO, SE FALLISCO FALLIAMO IN 2, SE FACCIO BENE E' MERITO DI ENTRAMBI !!

sabato 17 aprile 2010

RISPOSTA A FATHERSNAKE : " CERTO CHE TUTTADRITTIAMO !!! "

Ciao a tutti, domani correrò la mia 4° tuttadritta, gara di 10 km da torino centro alla palazzina di caccia di stupinigi.
Qui ho sempre fatto il pb, anzi 2 volte su 3, però questa volta marca male, la condizione non c'è ancora e nell'ultimo mese ho faticato tantissimo ad allenarmi e fare i lavori specifici.
Se starò proprio bene, prevedo un 40 alto, altrimenti peggio, molto peggio, moltissimo peggio, moltissimissimo peggio.

Riuscirò a battere il mio gigante ?

mercoledì 14 aprile 2010

'NA CHIAVICA !!

Non è periodo... non riesco a rendere in nessun allenamento, non c'è un motivo particolare e, a parte il carico di km di 2 settimane fa, ho fatto un programma che era assolutamente alla mia portata. ho corso sia lento che ripetute a medie superiori di oltre 15'' rispetto ai miei standard...moh.
Domenica ci sarà il 10 mila della TUTTADRITTA,vedremo come andrà, se tengo in considerazione i tempi attuali, chiuderò(se chiuderò) tra 41.30 e 42 min.

SONO INCAZZATO !!

martedì 13 aprile 2010

BISOGNEREBBE ESSERE SEMPRE COME LUI....



Angelo d'Arrigo, nato a Catania il 3 aprile 1961 e vissuto a Parigi fino al 1984, ha da sempre perseguito il sogno di volare come gli uccelli e insieme a loro. Dopo anni di competizioni e aver vinto ben due titoli mondiali con il deltaplano a motore, lascia il mondo delle gare e si dedica a compiere voli record.

È il primo uomo a percorrere in volo libero, senza ausilio di motore, il Sahara, ad attraversare la Siberia, a sorvolare la cordigliera andina e la sua vetta, l’Aconcagua, e l’Everest, la montagna più alta della terra.
Ha studiato per anni il volo dei grandi rapaci, ai quali si è affiancato in incredibili migrazioni nei cieli del pianeta.
Con il Russian Research Institute for Nature and Protection di Mosca ha condotto un grande esperimento per la comunità scientifica internazionale: la reintroduzione di una specie di uccelli migratori in via di estinzione, le gru siberiane, guidando lo stormo, con il supporto di uno staff di biologi russi e americani, per 5.300 chilometri.

Forse la più grande intuizione di Angelo è legata alla realizzazione della "Piuma" di Leonardo da Vinci. Dopo attenti studi sul Codice di Madrid, realizza e fa volare una Piuma leggerissima, identica nella struttura a quella di Leonardo da Vinci.

La sua morte è avvenuta prematuramente il 26 marzo 2006 in seguito a un incidente al piccolo aereo su cui viaggiava da passeggero.

VIDEO DI sdcinematografica

domenica 11 aprile 2010

MASSIMO RISPETTO

Massimo rispetto a mia madre che a 73 anni vive da sola, ha avuto una vita molto dura,ma ha la forza di andare avanti, perche una volta alla settimana passiamo a trovarla con mia figlia e perchè vorrebbe vedere mio fratello più tranquillo e con un lavoro stabile.
Massimo rispetto per i miei amici di lunga data, che continuano a chiedermi di vederci e io continuo a dire si, poi non succede mai, però sono sempre li,ci vedessimo anche tra 10 anni, sembrerebbero passati pochi mesi..
Massimo rispetto per chi si è caricato la croce di una vita che non lo porterà da nessuna parte, però avendolo promesso, continua per quella strada a denti stretti e testa bassa, rinunciando quasi a se stesso.
Massimo rispetto a chi chiude con la vita precedente e si butta in una nuova, anche se potrebbe voler dire solutidine e confusione per un po', ma almeno sarà la realtà.
Massimo rispetto per le persone che nella malattia soffrono con dignità, non cercando a loro volta di distruggere psicologicamente chi gli sta vicino, anzi quasi se ne fregano e vada come vada !!! chi dopo un ciclo di chemioterapia è incazzato perchè nel week end non potrà andare a sciare, cazzo, siete i miei eroi !!
Massimo rispetto anche per stopprina che (per ora)mi sopporta, perchè ha capito la mia essenza e non solo per quello che faccio giorno per giorno ( vedi cara, è difficile spiegare e difficile capire, se non hai capito già.. )
Massimo rispetto per chi mi ha accolto nella propria famiglia e, ora mi considera come un figlio. Non tradirò MAI
Massimo rispetto per chi non ha nulla e riesce ad essere più sereno di me che ho molto, forse troppo.
Massimo rispetto per il barolo, il barbaresco, il nebbiolo, la barbera, il dolcetto,l'amarone,il chianti, il brunello, il montepulciano, il nero d'avola, il primitivo di manduria, e tutti i vini buoni.
Massimo rispetto per il contadino che ha coltivato quelle viti...
Massimo rispetto per il mio collega rumeno, che si occupa dello smaltimento rifiuti, che mi ha riportato il cellulare da 500 euro ( preso col contratto, e che vado a spendere quei sordi per un telefono !? ), dimenticato sull'armadietto nello spogliatoio.
Massimo rispetto a tutti i podisti che corrono, sia proponendosi un obiettivo o solo per rimanere in forma, e comunque per cercare di essere persone migliori che apprezzano maggiormente la vita, qualunque sia il significato.

venerdì 9 aprile 2010

martedì 6 aprile 2010

BRAVO STOPPRE, HAI FATTO LA CAZZATA, ORA SEI CONTENTO? :-((

Ciao, oggi era in programma la seduta di potenziamento,ma essendo la palestra chiusa, di mia iniziativa ho invertito le cose, facendo il lento di un'oretta.
Oggi ho inaugurato un nuovo percorso, giusto per dar tregua alle gambe dall'asfalto.
Da cirie, parpaiola e poi sterrato che porta al bosco adiacente a via mollie su saliscendi molto caratteristico, arrivati ( con stopprina )fino a san carlo, siamo tornati indietro rifacendo lo stesso percorso sterrato.
dopo i 20 km di ieri, le gambe erano leggermente molli alla partenza, per poi trovare un buon assetto nella seconda parte.
Media finale 5.13
Devo dire che il percorso nuovo, mi ha divertito e dato sensazioni buoe sulle articolazioni, si sa, il terreno morbido rende meno a livello di spinta, però giova a tendini ed articolazioni, infatti credo che da ora in poi, correro i lenti il più possibile su sterrato.
Nel pomeriggio,verso le ore 18, ero ancora carico, gambe pronte, così senza nessun senso, se non per la voglia di farlo, o bruciare calorie pasquali, sono uscito nuovamente ripetendo lo stesso percorso, però con una media inferiore di 4.57 e con sensazioni ancora migliori.
moh, i misteri del metabolismo o dei ritmi biologici... o del barbareso ??
in pretica in poco più di 24 ore ho corso una maratona.
meno male che vorrei preparare un 10 mila, però credo anche che ogni tanto, bisogna lasciare andare le gambe a sensazione, ripeto, ogni tanto..

domenica 4 aprile 2010

QUELLA LUNGA, FREDDA E BAGNATISSIMA PASQUA...



Ciao a tutti, diciamo che per me, fino ad ora,la Pasqua non è stata proprio riposante, infatti dopo il turno mattutino in clinica terminato alle 15.00, sono arrivato a casa e in programma c'era un bel 18 km di lento più 6 di medio...
fuori pioveva a dirotto e la temperatura non era certo calda ( 8 gradi ).
Evito di pensare, mi vesto ed esco. Solito percorso, primi 10 km in progressiva ma continua salita e ritorno, quindi progressiva e continua discesa.
La prima parte è stata dura, la media dei primi km altina, tant'è che non avendo ritmo decido di allungare di 1 km, almeno se non riuscirò a mantenere un ritmo medio al ritorno( come poi è stato ), brucerò qualche caloria in più.
Primi 10 km a 5.10 circa, bagnato fradicio e scarpe al piombo, sensazioni di cacca e voglia di tornare indietro pari a zero, ma ero a 10 km da casa...
per fortuna la leggerissima discesa, mi fa riprendere un po di ritmo nelle gambe e per tutti gli altri 10 km, mantengo una media sui 4.45-46 al km, con gambe molto stanche però con falcata nettamente più sciolta della prima parte.
Alla fine media tot. di 4.58 /km per 20 km. Ragazzi che fatica, per fortuna le endorfine compensano sempre...
Ora vado a dedicarmi al recupero attivo, POLENTA, SPEZZATINO AL SUGO E BARBARESCO.
Ancora buona pasqua a tutti..

nella foto la mia distruzione all'arrivo dell'allenamento di oggi.

sabato 3 aprile 2010

BUONA PASQUA A TUTTI I BLOGGERS E AR CALIFFO !!



Già so corteggiare
Già so baciare con la lingua
Ora devo solo sognare
Già so dove andare
Già so dove stare
Ora devo solo partire
Non ho pazienza per la televisione
Non dò ascolto alla solitudine
Io non sono di nessuno
Io sono di tutto il mondo
E tutto il mondo mi vuole bene
Io non sono di nessuno
Io sono di tutto il mondo
E allo stesso modo tutto il mondo è mio
Già so corteggiare
Già so giocare a pallone
Ora devo solo vincere
Non ho giudizio
Se tu vuoi che la vita sia un gioco
Quello che voglio io è essere felice
Non ho pazienza per la televisione
Non dò ascolto alla solitudine
Io non sono di nessuno
Io sono di tutto il mondo
E tutto il mondo mi vuole bene
Io non sono di nessuno
Io sono di tutto il mondo
E allo stesso modo tutto il mondo è mio
Ti sto amando come nessuno
Ti sto amando come lo farebbe Dio
Ti sto amando come ti amo
Ti sto amando come si deve amare

secondo me il testo è abbastanza pasquale...
inoltre i più accorti, nel video, noteranno un particolare...