giovedì 4 febbraio 2010

UFFICIALE : SONO FUORI DAL TUNNEL DELLA CORSA !!



Ciao a tutti, sono lieto di comunicarvi che dopo un lungo cammino interiore, sono riuscito a disintossicarmi dalla corsa.
Ebbene si,dopo un periodo di tira e molla, posso affermare e sottoscrivere di non essere mentalmente, più che fisicamente,dipendente da questo sport.
Non è più il pensiero assillante di prima, che mi faceva quasi programmare la giornata in base ai suoi ( e non miei ) bisogni.
Non c'è più la fretta e la preoccupazione di un acciacco, che mi creava ansia perchè avrei potuto non rendere in allenamento, oltrechè non arrivare preparato ad una gara... una gara ?
Cara corsa, da oggi ( anzi da qualche settimana ), io e te saremo solo amici, ci vedremo sicuramente ancora, però non più in maniera programmata e schematica, bensì molto più rilassata e seguiremo il nostro destino, qualunque esso sia.
Si, lo ammetto, ti ho voluto molto bene, forse ti ho anche amata, e tu come mi hai ricambiato ?
facendomi alzare al mattino con la schiena rotta, i, anzi il polpaccio semi paralizzato e il gluteo distrutto e io imperterrito a seguirti ugualmente a testa bassa, per paura che se tu non avessi visto il mio impegno, mi avresti abbandonato.
Non rischierò mai più così tanto per te, ne ti renderò più importante di altre cose che nella mia vita, anche se presenti, non sono fondamentali per farmi vivere sereno.
C'ho messo del tempo, ma ora riesco a guardarti negli occhi e credere davvero a quello che ti sto' dicendo, perchè sono più forte di te.
Io non dipendo da te, vai per la tua strada, ci rivedremo di sicuro, ci guarderemo, forse per brevi momenti proveremo anche nostalgia, ma per fortuna non riuscirai mai più a ferirmi !!!! arrivederci, salutam'a'sorreta.

21 commenti:

  1. ma va' a ciapa' i rat!!!
    :-))

    RispondiElimina
  2. Hai per caso raggiunto il nirvana e sei diventato un buddha? :-O

    RispondiElimina
  3. Spero che la rapida crescita del tuo naso non abbia danneggiato il nuovo monitor ultrapiatto!

    RispondiElimina
  4. mettice un po' de tabacco ogni tanto!!!!

    RispondiElimina
  5. stoppre mi fai commuovere, smettila.. tanto non ci crede nessuno. il tuo destino è uguale a quello mio e di guido, e di tutti gli altri: correre e tenersi i mali, senza mai mollare. anche se ammetto che io ne ho quasi le scatole piene!

    RispondiElimina
  6. uno dei post più belli e appassionati di sempre, amico mio.... almeno il running ci ha fatto conoscere! :)

    RispondiElimina
  7. Stoppre, è da qualche tempo che seguo il tuo blog...e continuerò a farlo con maggiore assiduità da ora in poi.
    Il post è bellissimo
    ...
    ...
    ...
    scusa ma non riesco a smettere di ridere ripensando ai commenti
    ahahahahahahah

    RispondiElimina
  8. Guardate che non sto' scherzando, la corsa a livello agonistico per me è cancellata.
    Mi sono reso conto, è questo lo si può capire solo quando non ne sei in piena dipendenza,che correre per così per me non era più un piacere, anzi mi stava logorando, sia fisicamente che in parte psicologicamente.
    probabilmente ho passato un periodo di overtraining ( che per me arriva dopo i 50-60 km ), seguito da un altro di nuovi e ricorrenti acciacchi, ma io imperterrito, ho continuato a correrci sopra come un asino !!
    guai a perdere un pò di velocità o resistenza.
    oltre ad allenarmi per quell'ora o più al giorno, passavo molto tempo a pensare ad essa, alla voglia o meno di fare un determinato allenamento, per poi farlo ugualmente,perchè in me c'era il concetto di sofferenza,di eroe nonostante i dolori, le intemperie,gli impegni lavorativi e familiari.Ma che stronzata !!
    non era più un piacere, ma un dovere.
    La droga del migliorare il tempo al km,la resistenza e cercare di dimagrire il più possibile ( quello non mi è mai successo ), a scapito di cali di ferro, megnesio, sodio,da malati !!
    Non stò demonizzando la corsa,sia chiaro, ma il modo in cui l'ho affrontata, quando ho deciso di preparare la maratona, per me è divetata un'ossessione, è vero mi ha fatto provare sensazioni molto belle, alla fine però si voleva prendere tutto con gli interessi.
    Oltretutto, se ci penso, tra i corridori agonisti che conosco, metà sono scassati cronicamente, altri hanno un carattere di merda,depressi e gli occhi allucinati,pochissimi identificano su di loro i veri benefici della corsa.
    Poi per carità, ci sono atleti geneticamente dotati, che anche tra gli amatori,si sciroppano più di 100 km a settimana e sono in piena forma sempre, beati loro.
    La corsa è lo sport più bello se dosata,se si esagera a breve termine darà pochi problemi,forse qualche fastidio muscolare,ma dopo anni, i danni che avrà creato, saranno cronici, occhio !!!
    Da quando ho mollato un pò la corsa,ho riacquistato un'elasticità muscolare(anche grazie alla palestra) in tutti i distretti, che pensavo di aver perso.
    Ora starò fermo finchè non avrò più nessun acciacco e poi con calma riprenderò a correre per il piacere di farlo ( se ne avrò voglia ),fosse anche a 6'/km.

    RispondiElimina
  9. mi spiace ammetterlo ma io la penso come te!!!
    troppe cose potremmo fare..molte persone si potrebbero conoscere e noi invece rinunciamo o rimandiamo sempre perchè bisgona correre.
    Per quel che mi riguarda non riesco a smettere perchè ormai sono in ballo...mi dispiacerebbe lasciare alcune persone...so già che se smettessi i rapporti con queste andrebbero via via cancellandosi!!!....sto però aspettando quell'infortunio serio...si...quello che ti fa fermare per un paio di mesi solo per aver l'occasione una volta per tutte di smettere...magari ritornare in bici e uscire la domenica solo per divertirsi....è stressante cercare di essere sempre al top..controllare le ore di sonno, quello che si mangia, i carichi, gli scarichi, i km delle scarpe, gli integratori...basta veramente....smettere così di punto in bianco non mi riesce, mi sa di fallito.....ma cambiare aria mi piacerebbe
    spago

    RispondiElimina
  10. spago-costanza : voi due miei cari amici, siete ancora molto giovani, proprio per questo dovete puntare al vostro massimo. non andrete più alle olimpiadi, però nelle vostre categorie potete fare davvero il vuoto, o quasi, però ci va costanza ( appunto ) e gradualità.La testa deve essere forte,non le gambe, che tanto vengono di conseguenza.
    per fare questo, dovete fare le cose come si deve,che cavolo vi serve andare a correre sopportando il dolore ? tanto vale stare a casa e pungersi con degli spilli, il risultato sarebbe lo stesso.anche se vi fermate 15 giorni, in 1 mese recuperate tutto, ma con gradualità.
    poi ognuno fà ciò che si sente in quel momento.
    Si è falliti solo se si perdono altre cose nella vita, soprattutto bisogna volare basso, altrimenti crack !! ma non come morgan..
    la mentalità del fallito nello sport, è proprio quella che ti logora dentro, non farti fottere !!

    RispondiElimina
  11. stoppre,
    ti ho maltrattato perchè tu mi hai usata solo per conoscere quel maschione nerboruto di furio!
    la corsa.

    RispondiElimina
  12. Hai deciso di ritirarti dalla lotta agonistica quando hai capito che ti avrei massacrato

    RispondiElimina
  13. Beh se l'approccio mentale era quello che hai descritto ti dico che hai fatto bene e ti ammiro per la forza che hai avuto a smettere o comunque a prendere un momento di pausa/riflessione.
    La corsa dev'essere un momento piacevole, devi uscire perchè "ti piace" e non perchè "devi" soprattutto noi che non siamo professionisti ma semplici amatori.
    Spero, in ogni caso, di ritrovarti alle gare.

    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  14. gian carlo :posso batterti senza fare i lavori !!! ;-))

    frank : iniziamo a ritrovarci davanti ad un tavolo imbandito...

    la corsa : zoccola !!

    RispondiElimina
  15. Quando volete, vedete voi coi turni!

    RispondiElimina
  16. e son percorsi, a volte traumatici, sinché non si trova l'equilibrio... il giusto approccio!

    RispondiElimina
  17. SEEEEEEEEEEE il vuoto..va beh..comunque sia io mi quandos to male mi fermo e poi riparto. ormai ci sono abituata!

    RispondiElimina
  18. Ma scusa, sei d'accordo con me che non puoi (potremo) mai vincere gare importanti? E allora tra arrivare 15° o 145° o 1649° che differenza fa? Noi non abbiamo sponsor da non deludere o contratti da rinnovare. Noi siamo atleti LIBERI!
    Certe crisi mentali e di vita lasciamole ai Top runner! Dobbiamo migliorarci, è vero, ma nessuno ci ha detto in quanto tempo. Take it easy and enjoy, cioè ..divertiti!

    RispondiElimina
  19. Certamente il tuo atteggiamento era sbagliato, o almeno io lo penso; ora hai solo da guadagnarne, bravo.

    RispondiElimina
  20. È notte alta e sono sveglio
    sei sempre tu il mio chiodo fisso
    insieme a te ci stavo meglio
    e più ti penso e più ti voglio.
    Tutto il casino fatto per averti
    per questo amore che era un frutto acerbo
    e adesso che ti voglio bene io ti perdo
    Ancora… ancora…ancora…
    perché io da quella sera
    non ho fatto più l’amore senza te
    e non me ne frega niente senza te
    anche se incontrassi un angelo direi
    non mi fai volare in alto quanto lei

    RispondiElimina