venerdì 13 agosto 2010

STOPPRE IS GEIL



Oggi allenamento tosto, mentalmente e fisicamente duro.
Dopo il riscaldamento antipasto di 2.8 km, drills e qualche allungo, si parte col primo ; un giro  di 3.6 con 400m veloci con rec. 200 a 5' scarsi, come secondo altri 3.6 km a 4.30 e chiudo il pasto con l'ultimo giro a 4.19 ( in realtà doveva essere 4.10 ), ma le gambe oggi, di più non giravano.
caffè con altri 2.8 km di defaticamento a 5.06.
Le prime volte, questi allenamenti mi sembravano un muro invalicabile e la voglia di mollare, mi assaliva ogni 500m, ora mi sto abituando, grazie ai lunghi, la resistenza è aumentata di molto, il motore è sempre più diesel, con una piccola turbina ( che a volte aziono anche col culo...certe mine !! ), una vecchia volvo sw degli anni '80, che andava sempre avanti,  pur facendo un sacco di fumo.
Cerco di dare il massimo, come dice luciano, piuttosto che tagliare l'allenamento, mollo un po, ma lo finisco, salvo ovviamente problemi fisici, tipo infarto, ictus, meningite fulminante, emorragia cerebrale, perchè altrimenti col cazzo che mi fermo, devono spararmi per vedermi alzare bandiera bianca !!
domenica c'è il lungo da 27, un po lo temo e un po mi esalta, dosiamo le sensazioni e forse andrà alla grande.

10 commenti:

  1. Io domenica 28 km e, l'unico orario in cui posso farlo, causa lavoro, è dalle 17, orario in cui si prevedono 30° !!!! Ma a noi nun ce ferma nessuno!!!!

    RispondiElimina
  2. con questa carica puoi arrivare ovunque... ;) grande maurì!

    RispondiElimina
  3. guarda che se devo fermare un avversario io gli sparo! eh eh he

    RispondiElimina
  4. La preparazione per la maratona è un pò lunga anche da sopportare mentalmente, ma si allena anche quella ;-). Concordo col meglio finire seppur un pelo più lenti del previsto, ti abitui ad affrontare la difficoltà che potrebbe presentarsi in gara. Ciao!

    RispondiElimina
  5. Ma di Ferragosto ti fai un lungo?
    Io me lo faccio sabato, domani, spero.....
    In bocca al lupo per i 27 allora!

    RispondiElimina
  6. Meglio rallentare che mollare, ti gratifica e fortifica parecchio la testa, e poi la parte più dura della maratona è proprio la preparazione! In bocca al lupo per il lungo!

    RispondiElimina
  7. e se ti casca un meteorite incandescente sulle palle... ti fermi?
    dai che sti 27km fanno ridere in confronto ai prossimi lunghi "divertenti".
    luciano er califfo.

    RispondiElimina
  8. run like : 30° ? capisco, se hai un po freddo, mettiti almeno un coprispalle.. :-))

    yogi : grazie davvero, spero di continuare con questo spirito, anche più stanco ma con questa visualizzazione dgli obbiettivi.

    tosto : devi anche colpirmi, sono troppo veloce per essere preso :-))

    frank : esatto, come si dice, tutto fa maratona.. inoltre quel meno è sempre dato dai carichi o come nel mio caso, percorso ondulato, quindi " fino alla fine !! "

    master : si ovviamente, partenza ore 9.30, fine ore 11.45 al max, poi grande grigliata e reintegrazione di liquidi.. capisciammè !!

    oliver : come si dice spesso e giustamente, l'importante è il viaggio, la metà dura un attimo.

    luciano : be se fosse incandescente, alora si.
    hai presente giobbe covatta quando diceva : " ..e se questo è l'inizio, figuriamoci le risate che ci facciamo dopo.. "

    RispondiElimina
  9. pf, i 27? andranno alla grande!

    RispondiElimina
  10. Con questa determinazione....te la mangi la maratona !!!
    Vamos !!!

    RispondiElimina