giovedì 9 aprile 2009

LUTTO E SILENZIO OK, PERO' ORA CI VANNO GLI SGHEI


Ciao a tutti, scusate la mia freddezza e forse poca sensibilità, però io sono fatto così, il terremoto mi ha colpito molto, purtroppo ci sono state quasi 300 vittime ora continuare con inviti al silenzio e al lutto non serve ad una benemerita m...... ora serve la materialità, li sordi, gli sghei, a pila, certo il calore umano e una pacca sulla spalla non ti fanno sentire solo, ma poi bisogna ricominciare a vivere e per chi ora ha perso tutto ci và un aiuto economico o un tetto sopra la testa e prima di parlare di autorità e stato, iniziamo noi. 10 euro per diciamo 1 milioni di persone fanno 10 milioni di euro, ovviamente potranno essere di più si spera.

Come sapete è pieno di conti corrente per le donazioni, occhio a quelli finti degli sciacalli, quello della rai è affidabile.

buonanotte a tutti

11 commenti:

  1. quello della rai è affidabile? come fai a saperlo mi pare che lavori nella sanità
    quali certezze hai?
    per il resto ..noto nelle tue parole solo freddezza indipendentemente da quello scritto ecc.ecc.
    beh tu uan cosa puoi farla, sei infermiere quindi spero e sono sicura che dai tanto calore e sorriso ai malati che capitano da te..e che non sono solo .. dei numeri o dei cognomi insomma che siano eprsone auguri "stoppre"
    p.s. per gli sghei..aspetta a mandarli ..ora credimi non ne hanno bisogno.. ciaooo

    RispondiElimina
  2. runners per caso : tu hai detto la tua, io la mia, bisogna fare quello che può servire loro, non quello che può far star meglio noi.
    io invece da quello che hai scritto noto molta sensibilità... però vale quanto la mia (come hai detto tu) freddezza.
    ciao

    RispondiElimina
  3. Stoppre la penso come te; trovo il silenzio programmato moralismo di circostanza.. come i funerali di stato.. e non voglio entrare in facili polemiche che una società, vecchia e corrotta come quella italiana si presta a ricevere.
    La vita va avanti per tutti; ogni giorno nel modo ci sono lutti, disgrazie e catastrofi eppure nulla si ferma, nemmeno noi.. e la macchina dei soldi continua a stampare banconote.
    Per me non esistono confini geografici per i lutti, eppure c'è gente che crepa per noi quotidianamente e noi(me compreso) ce la spassiamo lo stesso; questo è silenzio di circostanza senza morale, è dimenticare o far finta di non sapere.
    "Nessuno" sa che quell'anello d'oro al dito costa vite umane, che quel diamante per sempre è morte, eppure se ci ammazza un evento naturale come un terremoto, magari potenziato dall'"incuria" umana, siamo pronti a stare zitti tutti assieme per un giorno?
    Il "nostro silenzio" non ricostruirà nessuna casa, se siamo vicini e sensibili alla loro catastrofe non vedo l'utilità di comunicarlo pubblicamente con una sola voce con un paio di click del mouse.
    Sarebbe bello che ognuno facesse ciò che sente, nel suo privato e senza facili crociate moraliste.

    @Denise
    Non si dice:
    "per il resto ..noto nelle tue parole solo freddezza indipendentemente da quello scritto ecc.ecc." ma "per il resto ..PENSO CHE nelle tue parole CI SIA solo freddezza indipendentemente da quello scritto ecc.ecc."

    PENSO che tu viva di troppe certezze.

    RispondiElimina
  4. furio : ti ringrazio ero quasi sicuro che tu potessi pensarla così come me.
    grazie a presto

    RispondiElimina
  5. bene... ogniuno la pensa come vuole... ed e' giusto cosi'.
    io personalmente non mi fido di nessuno, tantomeno delle associazioni.
    avete visto gli ultra' della Roma con i camper pieni di derrate?
    a me piace fare cosi.
    anke gli sms sono inutili... sentite ki c'e' passato.
    i soldi sono sempre soldi, fanno gola a tutti.

    RispondiElimina
  6. anche io sono molto scettico sulle donazioni,penso che quasi sempre ci sia qulcuno che faccia la cresa. Questa volta pero' è diverso ho cambiato idea anche io e ho fatto quello che dovevo: infatti penso che se fosse successo a noi e tutti fossero rimasti indifferenti sarebbe un bel guaio. Cerchiamo di vederla in modo ottimistico e non sempre con quell'alone di malafede che ci circonda. E poi diciamola tutta ovvero 10,20,30,40 o anche 50 euro a noi non cambia di sicuro la vita o il bilancio di un mese................................poi ognuno faccia come puo' ciao

    RispondiElimina
  7. Noi del Gruppo podistico Cai Pistoia abbiamo dato 250 Euro in beneficeza sul conto corrente postale dell'Abruzzo aperto in favore per i terremotati, e poi ho gia fatto anche una mia donazione personale !
    Ognuno è comunqeu libero di vivere questi momenti come più gli và , io preferisco così, tu come dici fate beneficenza, ma non è detto che chi sta zitto non faccia beneficienza ! io ho dato e darò ancora !

    RispondiElimina
  8. In sintonia con Furio e Stoppre.

    RispondiElimina
  9. ciao a tutti e grazie come sempre delle vostre risposte, vorrei solo ribadire per chi fosse permaloso o si sia sentito accusato di qualcosa a cui non ho detto nulla di personale , chi vuol mettersi il lutto al braccio lo faccia pure, io non lo faccio non perchè non mi dispiaccia o me e freghi ma solo perchè a mio avviso non serve a niente far vedere ad una persona che sei triste, che fai un minuto di silenzio o che non scrivi sul blog perchè allora lo si dovrebbe fare sempre, per tutti quelli che muoiono tragicamente e prematuramente in tutte le parti del mondo, a questo punto non avrebbe alcun senso fare più nulla, quindi scrivere qualcosa per far vedere che sei una persona sensibile, quando poi non fai nulla di pratico è peggio che stare zitto o non fare nulla. come dice albanese un minuto, due minuti, cinque minuti poi rrrrompi i c........
    sarò freddo, insensibile, cattivo e tutto quello che può suscitare ciò che ho scritto e che confermo, ma almeno sono coerente, tra 20 giorni passato tutto questo quello che servirà saranno solo i soldi per ricostruire.
    come dice il dr. house , è meglio un dottore sensibile ma che non ti guarisce o uno che ti ignora mentre stai guarendo ? non rispondete sensibile mentre ti cura perchè non fà parte della realtà.

    RispondiElimina
  10. Caro Stoppre, secondo me hai fatto bene a scrivere ciò che pensavi, è poi normale che ognuno può avere la sua opinione o anche non averla; non per forza possiamo avere un opinione su tutto, ma le persone vanno rispettate assieme alle loro idee.
    Ora parafrasando ti dico di non preoccuparti troppo se un (residuo) membro della gestapo si può essere risentito delle tue parole; quello che avverto (leggendolo) è che altrove stia facendo propaganda al suo "partito", dicendo quello che fa (ma non per vantarsi sia chiaro); siamo nel 2009 e "c'è" libertà di pensiero IN TUTTE le sue forme, dunque non temere x la porta della tua abitazione: non sfonderanno durante la notte e non sarai trascinato in caserma ..nemmeno per caso :-D

    RispondiElimina
  11. furio : ciao, tranquillo non sono così sensibile.. però scrivere qualcosa a volte stimolo altri a dire la loro, senza entrare in politica, anche se basta aprir bocca per esserci dentro.
    se cercheranno di entrami in casa di notte, sappiano che sarò armato e reattivo e dovranno essre pronti a farsi molto molto male ;-)

    RispondiElimina