martedì 18 settembre 2012

LA "MODA" DEL TRIATHLON(POST PROVOCATORIO)

A parte chi inizia questa disciplina da giovane, proprio come primo sport fin dall'inizio, navigando in diversi blog, vedo che il triathlon sta prendendo sempre più piede, soprattutto a livello di master anta.
Ora la prima domanda che mi pongo è come si riesce a trovare il tempo per allenare le tre principali attività quali nuoto, corsa e bici in maniera almeno sufficiente?
sicuramente è molto impegnativo rispetto ad una singola attività, non che preparare una maratona sia facile, però dedicarsi a tre attività in cui la base è l'allenamento, in cui il talento risulta davvero minimo(se non in uno dei 3 sport),la vedo davvero dura.
La seconda curiosità è quella del mito dell'"ironman" che a parità di impegno, possa identificarsi nella corsa come "ultramaratoneta".
C'è davvero il condizionamento del termine orgoglioso di dire, sono "l'uomo di ferro" anche se ci metti 14-15 ore, cioè come se in una maratona arrivassi oltre i 240', oppure è davvero una lotta con se stessi per dimostrarsi qualcosa?
Come dice Albanesi, che tra l'altro mi sta abbastanza antipatico, sicuramente a livello "salutistico" e di prevenzione degli infortuni, abbinare più sport, è l'ideale, senza la pretesa però di eccellere in nessuno di essi, come potrebbe essere anche praticandone uno solo(me compreso).
Io come testa già fatico a preparare una gara medio-lunga, figuriamoci se riuscirei a far combaciare 3 discipline così, a parte la negazione per il nuoto(come riferito da gente che dopo molto allenamento, ora nuota bene), ma quanto tempo dovrei dedicarci, e anche se riuscissi ad incastrare il tutto, come si riesce ad avere tanto Costanza(senza riferimenti alla giovincella.. :D )?
forse le mie perplessità sono banali, ma ragazzi, preparare il triathlon è davvero dura, ci va forte motivazione, ma proprio tanta tanta!! oppure solo vanità?
D'altro canto, ci sono atleti che nela corsa hanno già dato il massimo e per cercare nuovi stimoli cambiano disciplina, allora li è un altro paio di maniche.
Personalmente e per ora, poichè nella vita non si può mai dire mai, preferirei senz'altro fare una maratona sotto le 3 ore o giù di li, piuttosto che fare l'ironman tanto per dire di essere un finisher... penso, credo, forse!

29 commenti:

  1. Condivido pienamente.. Io ed un amico ci stiamo indirizzando verso questa disciplina. Lui viene dal ciclismo (ed è molto forte) io dalla corsa, il nuoto è per entrambi una novità. Però in poco tempo si fanno passi da gigante e l'idea di partecipare a qualche gara con la certezza di arrivare almeno nella prima metà della classifica è stimolante anche perchè lui recuperebbere tantissime posizioni nella seconda frazione ed io nella terza. Ecco..però siamo giovani e ci alleniamo abbastanza (minimo 5 volte a settimana, spesso 6 se non 7). Sto conoscendo diversi "anta" con la pancetta, che annaspano in acqua, in bici son fermi e più che correre marciano e che si allenano in maniera approssimativa 3v a settimana che già parlano di ironman. Li definirei brocchi più che eroi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. certo, a 25 anni puoi spaccare il Mondo(anche a 40 nee :-)) ), però come hai detto tu, ci va allenamento vero e tempo, anche se poi lo stimolo vero credo sia davvero la sfida con se stessi!

      Elimina
  2. Non ho mai partecipato a gare di triathlon, perchè dalle mie parti sono anni che non ne organizzano, ma ho partecipato ad una gara di duathlon (corsa + bici), usando la MTB al posto della bici da corsa, perciò svantaggiato, e 2 gare di acquathlon. Posso dire che la multidisciplina è meno faticosa della corsa a piedi (può sembrare strano ma è così), è divertente, inoltre in estate il nuoto è lo sport ideale. Il problema maggiore per me è stato il nuoto perchè nel nuoto bisogna sviluppare la tecnica e se non l'hai acquisita da adolescente, difficilmente l'acquisisci in età matura. Un altro problema, per me, per niente trascurabile, è la fase di transizione nuoto/corsa e corsa/nuoto, io sono alquanto lento nel cambiarmi.
    Secondo me, se uno si accontenta di stare in mezzo e non ambisce a primeggiare, può accontentarsi di un allenamento settimanale di corsa a piedi, uno di ciclismo e almeno 2 allenamenti di nuoto, allenamenti di nuoto che sono meno duri degli allenamenti di corsa a piedi o di ciclismo. Nel triathlon o a maggior ragione nell'acquathlon, è il nuoto che fa la differenza, perciò gli sforzi maggiori vanno indirizzati verso il nuoto, a meno che uno non provenga dal nuoto, ma non è il caso della quasi totalità dei triathleti/acquathleti.
    MORALE DELLA FAVOLA: sono favorevole al triathlon/acquathlon, sport che ritengo: meno faticoso della corsa a piedi, meno traumatizzante per tendini/articolazioni, più divertente, più completo e più in linea con la stagione estiva (il nuoto in estate è lo sport ideale)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. primeggiare no, ma neanche solo per dire che sono un ironman..e poi? la prevenzione degli infortuni in questo caso è un ottimo motivo, però ci va davvero costanza e dall'oggi al domani è difficile diventare triatleti così come prendere un caffè, mi sembra che molti si comprino una bella bici, inizino ad andare a nuoto e corrano definendosi poi triatleti..moh. i cambi sono davvero marginali

      Elimina
  3. Post interessante... pieno di tanto buon senso.
    Personalmente sono passato al triathlon perchè:
    La corsa non mi bastava più.
    Non avevo più nessuna possibilità di avvicinare i miei tempi migliori.
    Fare 3 sport è meno traumatico per la schiena.
    Mi prendo molto meno sul serio(purtroppo in passato l'ho fatto).
    Va di moda(se non se ne parlava non mi sarebbe mai venuto in mente).
    Chi mi conosce sa che fin da piccolo ho sempre avuto un debole per la bici e ho sempre detto che se non abitassi in centro città sarebbe il mio sport preferito.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ottime risposte Giancarlo....ma quella riguardo alla schiena non la bevo :)

      Elimina
    2. Anche la tua risposta è interessante, però invece del triathlon, potevi sempre scegliere le ultra in cui ti vedrei bene, magari facendo del potenziamento specifico ed efficace a casa o in palestra per la schiena, basterebbe il pilates... comunque prima cosa divertirsi, però anche sfidarsi!

      Elimina
  4. io ho iniziato diretamente con il triathlon nel 2006...poi ho iniziato a partecipare a gara podistiche, di nuoto e di bici...
    il tempo......

    mattina presto (alle 6)
    a pranzo( saltantdo i lclassico pasto e accontedandosi di un panino)
    la sera...prima di cena, appena usciti da lavoro , alle 20...


    basta un poco di organizzazione e volontà..tutto si fa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ale, tu fai categoria a parte e forse l'unico che potrebbe realmente parlarne con competenza!! grandissimo prof!

      Elimina
  5. Dopo averne corse 17 posso dire che corro le maratone solo per una egoistica autostima di me stesso, e credo di fare triathlon per lo stesso motivo.
    Ovviamente l'obiettivo finale del tri è l'ironman come può essere una maratona o l'utlra per la corsa.
    Ognuno poi ha un preciso obiettivo a riguardo, che agli occhi altrui può essere stimabile o ridicolo, ma quello che conta veramente è il valore che ha per colui che lo sta affrontando.
    Nella vita noi possiamo fare tutto, è solo una questione di organizzazione, forza di volontà e motivazione, la parte più difficile è trovare il giusto equilibrio del tutto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma perchè esiste un'autostima di qualcun altro? :)

      Elimina
    2. sai Gianluca, ho notato diverse caratteristiche che potrebbero accomunarci, una di queste a livello sportivo è quella di aver mollato sempre sul più bello o comunque di fare qualche cazzata in allenamento che compromette una preparazione. Credo che con la costanza e l'impegno, chi ha corso una maratona intorno alle 3 ore e 20, possa sicuramente avvicinare le 3 ore nette, sempre che ci sia vera DISCIPLINA. Onestamente correre 17 maratone non mi impressiona, si può fare, mi impressionerebbe di più correrne 5 sotto le 3 ore, allora si! e secondo me tu potresti farlo. Poi se preferisci il triathlon ovviamente libero arbitrio, ci mancherebbe.

      Elimina
  6. c'è gente che si diverte a fare ironman intorno alle 15-16 ore
    c'è gente che ama vantarsi di questo
    c'è gente che adora non prepararsi per fare queste gare e vantarsi di questo.

    Per me son solo figure di merda... Io mi diverto solo se faccio un buon risultato, che sia triathlon, corsa o altro...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anche perchè più ci metti e più soffri.. :-))

      Elimina
  7. io faccio già fatica a trovare il tempo per fare decentemente un solo sport.....

    RispondiElimina
  8. la nostra è solo una sanissima invidia, ammettiamolo.... :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No Marco, giuro onestamente no, se volessi fare triathlon lo farei, scherzi a parte il tempo si troverebbe come dice kaiale.
      E poi non trovi la corsa più mistica e rilassante rispetto a tutti sti cambi di stato, scarpe, costumi etc..... roba da vecchi .-))

      Elimina
  9. quoto Yogi, sono invidioso!!! E cmq moda e vanità non sono, per ora, reato!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. se invidio una categoria, sono i maratoneti forti :-))

      Elimina
  10. Fermo restando che ognuno può far ciò che gli pare....per la maggiore sono in cerca di gloria, soprattutto gli "anta"!!! magari volendo diventare degli ironman !!!
    unica invidia è che sicuramente hanno un sacco di tempo libero :-O

    RispondiElimina
    Risposte
    1. certo che ognuno può fare ciò che gli pare e tutti siamo alla ricerca di gloria personale, però secondo me è più gratificante fare un buon trail o una buona maratona, che un triathlon giusto per dire di averlo fatto... lo trovo per certi versi distruttivo, soprattutto nel caso degli ironman che in realtà per me sono solo quelli sotto un certo tempo, gli altri fanno numero e folklore. :-))

      Elimina
  11. tempo 1 anno e il 90% di voi che vi siete dati al tri tornerete all'ovile... già vedo chiari segni di cedimento, ahah!
    luciano er califfo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. lucià, ti do a 1.25, troppo facile.

      Elimina
  12. Quoto in pieno Paolo isola e Master Runner...allora, in quale IRONMAN esordiamo??? :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. prima una maratona a 2.59, poi senza stimoli ulteriori lo faremo..(o tu l'hai già fatto?)

      Elimina
  13. detesto le mode. Mi dedicherò assiduamente al triathlon quando tutti faranno qualche altro sport assurdo. Chessò, il buzkashi...

    RispondiElimina