domenica 18 luglio 2010

IO L'HO SEMPRE DETTO....

CLAMOROSO - Dopo un ALLENAMENTO meglio una BIRRA che l'ACQUA! Questo è il risultato di una ricerca scientifica..




Buone notizie per gli appassionati di birra. A smentire precedenti ricerche, arriva uno studio secondo cui, per reidratarsi dopo una partita a tennis o a pallone, un boccale di birra e’ di gran lunga migliore dell’acqua. Una ricerca guidata da Manuel Garzon, docente alla facoltà di Medicina dell’universita’ di Granada, in Spagna, ha tenuto sotto controllo 25 sportivi per diversi mesi. Secondo i ricercatori, gli zuccheri, i sali e le bollicine consentono di assorbire i fluidi piu’ velocemente. Non solo: il diossido di carbonio contenuto nella birra disseta rapidamente, mentre i carboidrati consentono di reintrodurre le calorie bruciate con l’esercizio fisico. Attenzione però a non eccedere: mezzo litro per gli uomini, un quarto per le donne sono piu’ che sufficienti nella dieta di un atleta.
Non c'è nulla di meglio di una buona pinta di birra dopo aver fatto sport. Anche se alcolica, la bevanda è infatti in grado di reidratare chi ha praticato un'intensa attività fisica molto meglio della 'semplice' acqua. Lo hanno scoperto, a sorpresa, ricercatori spagnoli dell'università di Granada, che hanno testato l'efficacia della birra come 'ricostituente' dopo una pesante seduta di sport, effettuata per di più in condizioni di caldo umido.

I 25 giovani volontari arruolati per lo studio - riporta il Daily Mail - hanno eseguito esercizio fisico in un ambiente con una temperatura di 40° C, fino al momento in cui hanno ritenuto di dover smettere a causa dell'eccessiva stanchezza. A quel punto gli esperti hanno diviso il campione in due: al primo è stata data disponibilità di acqua in abbondanza, mentre al secondo sono state offerte due mezze pinte di birra.

Misurando il livello di idratazione degli sportivi prima e dopo la 'bevuta', gli studiosi hanno rilevato che chi si dissetava con la birra, probabilmente grazie al suo contenuto di zuccheri, sali minerali e bollicine, riacquistava fluidi con più facilità.
                                                                                                                               Fonte AGI e ADNKronos

10 commenti:

  1. Nell'ultima settimana ho ridotte le mie abitudini estive, da un litro e mezzo/due giornalieri a un litro o meno.. dunque per arrivare al mezzo litro, devo lavorarci ancora; che palle!

    Ps il tuo layout è da atleta alcolista

    RispondiElimina
  2. furio : mezzo litro dopo l'allenamneto, per idratarsi subito, poi il resto..

    RispondiElimina
  3. mah...
    er califfo.

    RispondiElimina
  4. ultimamente la birra è parecchio gettonata, vedo....

    RispondiElimina
  5. Lo zio Rigo, lo dice da almeno 4-5 anni.... sarà per quello che corre le 100km?

    RispondiElimina
  6. mi sa che italia e padania devono proprio separarsi...
    verifica parole: wine. giuro!
    er califfo.

    RispondiElimina
  7. non per rompere le uova nel paniere, ma 25 cavie non mi sembrano un test attendibile!

    la birra è buona ma gonfia la panza!

    RispondiElimina
  8. tosto : anche questo è vero, la stopprina mi ha fatto la stessa critica.
    sai, ognuno difende i propri vizi... però un fondo di verità c'è sicuramnete

    RispondiElimina
  9. Secondo me, per l'amatore che corre senza farsi seghe mentali inutili, la birra fa bene; secondo i miei calcoli, fatti con la collaborazione del dottor Moretti, dovrebbe far perdere circa 1"/km al litro.
    ....Sotto il mezzo litro medio giornaliero non ci vado; oggi un litrozzo leggermente abbondante...x colpa di qualcuno che ha cena non ha finito la sua pinta.

    RispondiElimina
  10. furio . oggi ho fatto un ll di 20 km, circa 2 litri... sei un bambino ancora
    le mie fonti sono scandinave, precisamente dal prof. tuborg e un eremita delle valli, l'ingegner menabrea

    RispondiElimina