domenica 11 luglio 2010

IL CALDO MI FA LE PIPPE !!

Come ogni anno, arriva questo periodo e tutti si lamentano per il caldo al lavoro, per strada, nei negozi , mi hanno veramente stufato ed annoiato e, come diceva rino gaetano : " nun te regghe più ".
I telegiornali dicono di non uscire nelle ore calde, di bere molto, mangiare frutta e verdura e possibilmente, non avventurarsi in autostrada per il rischio di rimanere imbottigliati, consigli tutti giusti e sacrosanti, però, se veramnete facessimo tutti così, dovremmo stare tutto il giorno in casa, diventare vegetariani e rischiare di diluire troppo i nostri liquidi( equilibrio idro-elettrolitico ), riempiendoci d'acqua, cosa non meno pericolosa che bere poco ( ovviamente caso estremo ).
Intanto i condizionatori, sono alla base dell'inquinamento di questo periodo e, mi chiedo come hanno fatto a sopravvivere i nostri genitori, nonchè io, arrivare a 37 anni con almeno la metà, senza queste "comodità". Poi quando vado a casa di mia madre, rammento da dove vengo e chi sono, penombra, tapparelle abbassate dal mattino fino alle 18 circa, casa calda ma non insopportabile e, mutande con canottiera...ah già ecco come si faceva !!
La mia è una PUBBLICITA' REGRESSO, i condizionatori inquinano e fanno male, fanno venire la bronchite, specie se accesi da belli sudati e poi, quando esci al caldo, è molto peggio, sudando pure quello che hai trattenuto prima.
Ora io sono il primo ad utillizarli, anche se solo in macchina e soprattutto per non bagnare troppo la maglia di sudore, però con moderazione e mai, penserei di climatizzarmi la casa.
Oltretutto, non  mi risulta che anziani, cardiopatici e malati in genere, morissero più di oggi per il caldo, quindi...
Il mio rimedio al caldo ( assolutamente da non imitare ) di oggi, è stato un doppio allenamneto, 10 km alle 11.30 a 4.59 e 10 km alle 18 a 5.05 circa. Dopo una corsa al caldo, sopporto molto meglio la temperatura del periodo, ih ih ih, non scandalizzatevi, per quanto mi riguarda è vero, o muoio o divento più forte.
Che senso ha ? nessuno rispetto ad un doppio allenamneto con temperatura più bassa ( anzi, si perdono molti più liquidi ), se non quello di dimostrare a me stesso, che correre al caldo ( molto umido ), si può fare tranquillamente, provando anche sensazioni buone.
O forse dovrei alzarmi alle 6 del mattino per correre con 28 gradi anzichè 32 ? me passa manco pa' capa...
Io sudo  molto, quindi termoregolo bene e col passare dei km, mi sembra addirittura di stare meglio, come se mi abituassi, chiaramente un minimo rischi c'è sempre ( colpo di calore ), però allora, keniani, brasiliani, etiopi, aspettano l'inverno per allenarsi ?
Non ho alcuna intenzione di mollare ora, anzi è il momento di iniziare ad allenarsi per il periodo autunnale, arrivare preparati e non rischiare che, un allenamento saltato, possa compromettere l'obbiettivo.
Che siate daccordo o meno, vi auguro una buonanotte.

17 commenti:

  1. Ogni BESTIA ha il suo clima e la sua termoregolazione, se tu ti alleni così vuol dire che riesci a farlo e con buone sensazioni...altri non lo sopportano è anche vero che il dispendio energetico è maggiore con aumento del battito cardiaco di almeno un 10/15%...ma diciamo pure che se si è allenati di per se si può fare con le dovute cautele :))

    Simone

    RispondiElimina
  2. hai la mia approvazione. Tutte ste lagne ... e basta!

    RispondiElimina
  3. si corre quando si può e il fisico si adatta.
    Buone corse!

    RispondiElimina
  4. hai ragione! ma fallo capire tu alle donne.. hanno la memoria corta! per il resto son d'accordo su tutto.. stamattina stavo piu' male prima di correre che dopo i quasi 12 k a santa cristina... ciau

    RispondiElimina
  5. gran saggezza
    ora va anche molto di moda condizionatore con finestra aperta, negli uffici
    e magari batteria di neon accessi a luglio a mezzogiorno
    e già che ci siamo: d'estate si beve il bianco, il rosso non va bene; basta invece dargli una bottarella di fresco in frigo una mezz'ora prima di cena

    RispondiElimina
  6. Aveva ragione Rino Gaetano :-))

    Ieri mi sono allenato alle 13.30 e al campo sembrava di essere in un forno, ma me la sono cercata!

    Io soffro tremendamente il caldo, ma se sto all'ombra sto bene, c'è una discreta arietta....

    Poi cazzarola siamo a luglio, no?

    Fortuna che i meeting in pista sono la sera, mer ad esempio corro alle 23.30!!

    Non si molla mai anche se realisticamente è dura fare i lunghi con sto caldo! ;(

    RispondiElimina
  7. Non ci sono piú le mezze stagioni

    RispondiElimina
  8. Più se ne parla, più sembra faccia caldo. Bisogna ignorarlo. Ora vi lascio che vado ad accendere il condizionatore.

    RispondiElimina
  9. Proprio l'altro giorno pesavo che se in molti uffici pubblici, caserma, etc non fosse imposto l'abbigliamento giacca e cravatta o con divise di marzapane che obbligano a tenere i condizionatori accessi questi potrebbero essere usati ad un regime molto inferiore.
    PS classici servizi giornalistici d'impronta studio aperto!

    RispondiElimina
  10. CORRADO:penso che tu abbia ragione...anche io corro nella pausa pranzo e ti dirò che non sto affatto male...a parte l'altra notte ma è colpa mia....

    RispondiElimina
  11. Quest'anno ho montato il secondo condizionatore a casa. A dar retta tutto inquina, ed è stravero, tutto sta a farne un uso non esagerato e attento. Abbiamo altri elettrodomestici che sono 10volte più inquinanti del condizionatore.
    Ma a parte ciò, ma come cacchio fai a correre in quelle ore? Nel tuo percorso hai delle fontanelle?

    RispondiElimina
  12. A me invece il caldo mi "fa" una pippa, nel senso che mi rende una pippa ;-((((

    RispondiElimina
  13. siete tutti dei grandissimi !!!
    mi fa devvero piacere leggere ogni vostro commento

    RispondiElimina
  14. bravo stoppre, csoì si fa...io l'anno scorso correvo quando capitava! il meglio secondo me è uscire alle 20,30 così ti godi anche il tramonto, ma si può fare solo se non hai donne/mamme//ecc a casa che ti aspettano o rompono le palle!
    Io patisco il caldo molto poco durante gli allenamenti. Il problema è dopo la doccia: sei più sudato che durante l'allenamenti. appena hai finito di asciugarti!
    Poi ovviamente il mio dolce peso non mi aiuta a stare fresca :-D

    RispondiElimina
  15. Su alcune cose non sono d'accordo ma concordo perfettamente nel NON MOLLARE: in settimana o gareggio o faccio ripetute. In gamba amigo!

    RispondiElimina