sabato 7 gennaio 2012

PSICANALISI DI STOPPRE

Buongiorno dottore, le racconto chi sono e come mi alleno in modo che lei possa farmi una diagnosi e magari somministrarmi la giusta terapia(...)

Caro sig. Stoppre, l'ho ascoltata con attenzione e ilarità e da quello che mi ha raccontato, lei è affetto dalla sindrome di katzen.
Ha sempre praticato sport a livelli molto mediocri, cambiando troppo e spesso idea, ma questo perchè? le piacciono le sensazioni che da la corsa, le piacerebbe andare sempre più forte migliorandosi continuamente e forse, qualche chances ce l'avrebbe ancora però i suoi eccessi a tavola, certamente non le giovano.
Le basta guardare un film sportivo o guardare un video su you tube per esaltarsi e come un bambino, enfatizzare la cosa provando a imitare atleti d'alto rango e ringhio ma quando si rende conto che il prezzo da pagare e troppo alto scoppia e si deprime, certo, reagendo subito e passando ad un programma successivo che presto mollerà nuovamente per tornare su quello precedente, stimolato da una nuova "visione".
Come se non bastasse, cerca di convincere gli altri spiegando tali comportamenti, in modo da avere un "appoggio morale" che l'aiuti a credere in quello che sta preparando, anche se in realtà neanche lei ci crede.
Certo, tutto questo non la fa di certo annoiare mai, e spesso rimane una sorpresa più per se stesso che per gli altri, che già la conoscono...

Cosa vuole che le dica, a 39 anni non sarà mai un campione, nonostante i filmati di steve prefontaine & co. su you tube. Di avere un'alimentazione costantemente adeguata non ne vuole sapere, di seguire una tabella per più di 2-3 settimane neanche, quindi l'unico consiglio che mi sento di darle, è di contiunuare a fare ciò che sente in ogni momento , ricordandosi che questa è la parte della vita riguardante lo svago, il gioco, come da bambini se aveva un cesto con dentro i giochi, lei probabilmente non riusciva a giocare per più di 10 minuti con la stessa cosa, doveva cambiare, il giorno dopo però ricominciva da dove aveva iniziato il giorno prima e non da dove aveva lasciato!
Continui a divertirsi così, se poi riuscirà ad ottenere quello che cerca, venga a raccontarmelo perchè mi farà piacere.

grazie dottore, lei mi ha capito perfettamte

7 commenti:

  1. Mi fai paura quando ti autostrizzi il cervello... Rino invece è sempre un gradino sopra tutti. Ci vediamo domani fustaccio!

    RispondiElimina
  2. riconoscere la malattia è già l'inizio della cura... :)) parlo anche per me: ma non saremo troppo concentrati su sta corsa...?

    RispondiElimina
  3. yogi,
    TU concentrato sulla corsa???

    stoppre,
    certo che hai incotrato no strizza comprensivo e tollerante... eheh!
    luciano er califfo.

    RispondiElimina
  4. autopsicanalisi.....

    prendi quel viene e divertiti ;)

    RispondiElimina
  5. Mi ha detto la stessa cosa il mio dottore...non è che è la stessa persona????
    Vai che sei una scheggia socio!!!!

    RispondiElimina
  6. lucià, almeno io la pratico.....

    RispondiElimina
  7. yogi,
    pure io la pratico... 2 mezz'ore a settimana ma la pratico!
    luciano er califfo.

    RispondiElimina