giovedì 26 maggio 2011

PRINCIPIO D'INCENDIO IN CICLABILE, MA LA GENTE SE NE FOTTE??

Questo pomeriggio intorno alle 18.15 sono uscito per fare 8 km tranquilli in vista della gara di domani a leinì.
Scelgo la ciclabile che da ciriè porta a nole, grosso, mathi etc, come sede d'allenamento; giunto a circa  1 km dal cimitero di cirè in prosimità di una curva a sx, vedo delle fiamme libere, penso che sia il solito contadino che sta bruciando sterpaglie, invece avvicinandomi, vedo che il fuoco si è propagato in prossimita degli alberi e, sta iniziando a bruciare qualche piccolo ramo, penso che se il fuoco dovesse propagarsi, scatenerebbe un grosso incendio, essendoci una serie di numerosi e folti alberi.
Attraverso la parte che già è bruciata e guardo dov'è il fuoco, mi giro e vedo arrivare una ragazzina in bici, la fermo e le chiedo se ha un cellulare, gentilmente me lo sporge e chiamo subito il 115, avverto del problema e descrivo la zona, però non sono sicuro che abbiano ben capito....
che faccio? a circa 2 metri c'è un canale, però prima ci sono gli alberi e se prendono fuoco sono cazzi, inizio così a raccogliere manciate di terra, buttandole sulle fiamme, in pochi minuti sembra che il fuoco si sia fermato, rimane una sorta di brace con notevole quantità di fumo su cui continuo a gettare terra.
La ragazzina intanto è tornata a casa, passano diverse persone, mi vedono indaffarato come un pompiere ma se ne fregano, eppure amano girare in bici o di corsa sulla "nostra" ciclabile.
Sento la sirene dell'autobotte dei vigili del fuoco, però non riesce a trovare la strada giusta, fermo un paio di ciclisti dicendogli che se l'avessero incrociata,  di indirizzarmela.
Passa circa una mezzoretta, intanto a forza di buttare terra sul fuoco, ho scavato a mani nude quasi una trincea!! ad un certo punto mi rendo conto che il fuoco è domato, non so se per merito mio o forse per cause naturali, comunque sono sollevato dal fatto che gli alberi non abbiano preso fuoco.
Riprendo a correre, arrivo fino a nole alla sede dei vigili del fuoco situata a circa 2 km da li, entro e parlo con i volontari avvisandoli del fatto e della mia chiamata, dicendogli inoltre che sarebbe meglio spruzzare per sicurezza ancora dell'acqua sulla cenere in parte ardente. Loro comunicano col servizio e mi confermano che dopo vari giri, sono sul posto, li ringrazio saluto e sempre di corsa torno indietro.
Per fare in fretta, aiutato dalla discesa, scendo tra 4.15 e 4.25 /km, arrivo nuovamente sul posto e non trovo nessuno... ma che cazzo!! Butto ancora un po di terra dove vedo del fumo e stavolta tranquillo me ne torno a casa.
Ora, secondo me se gli alberi, pur essendo verdi e non secchi, hanno rischiato davvero di prendere fuoco e, prima di me, quando il fuoco forse, era ancora più attivo, saranno passate 20 persone; mi chiedo se la gente può essere così menefreghista e superficiale da lasciar divampare così un incendio anche se piccolo?? moh, senza parole e poi chi è quel coglione che ha bruciato li quelle sterpaglie??

4 commenti:

  1. Sei un campione di senso civico!

    RispondiElimina
  2. Se trovo quel disgraziato che mi ha spento il fuoco per il barbecue...glielo faccio riaccendere!!!!!!!

    RispondiElimina
  3. Non è che lo hai innescato tu col tuo gas che espelli in corsa?:)

    RispondiElimina
  4. La cosa non mi stupisce. Io sono come te, intervengo se posso, e raramente qualcuno ha aiutato. Ma un fuoco, no, non mi è mai capitato!

    RispondiElimina